lunedì 21 maggio 2018   
  Cerca  
 
Registrazione  Login  
Blog  
   Account Login Riduci  


Registrazione
Hai dimenticato la Password ?

     
  
  Il mio blog personale  Il mio blog personale Riduci  

Inviato da: ercoletagliamonte
04/11/2009 22.40

Il cielo è grigio giù in città
e le nuvole sono pesanti
come pietre sulle nostre teste
Il barbone sulla panchina
dorme e non sa che ora è
ha solo un ombrello per la pioggia
ed una coperta per il freddo
Non ci sono odori né sapori
ma una canzone dolce e ossessionante
ripete un ritornello che non ho mai saputo
L’acrobata sta ballando sulla fune
da troppo tempo ormai
il suo sguardo non è più fisso verso l’alto
ha visto il fondo e comincia a tremare
Il pubblico lo guarda e applaude
ma non sa leggere nella sua mente
Il nano intanto seduto in disparte
si allaccia bene le scarpe per non cadere
ma non sa che fuori la strada è bagnata
e piena di fossi che non vedrà mai
E sul terrazzo c’è un uomo che guarda
il mondo e la gente con il suo binocolo
Vite che sfiorano altre vite senza mai colpirle
o che ti passano accanto senza neanche guardare
E’ facile ubriacarti se non sei uno che beve
ed allora io brindo al profumo del vino
nella strada infestata da falsi santi e veri assassini
cani affamati e mercanti d’amore
Alza il volume della radio
che la chitarra suonerà un assolo
da far rabbrividire la pelle
Il basso scaverà nella tua anima
e la batteria darà il tempo ai tuoi muscoli
che danzeranno nel ritmo travolgente
della rabbia che hai dentro!
Lascia che il corpo sfoghi
ciò che l’anima non contiene

Copyright ©2011 Ercole Tagliamonte

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
     
  
  Blog List  Blog List Riduci  
Non ci sono categorie in questo blog.
     
  
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation